Condividi:


Pesca, Rapallo si conferma campione d'Italia nella specialità traina costiera

di Marco Innocenti

Il Circolo Pescatori Dilettanti Rapallesi bissa il successo del 2019 con Loris Galvan, Riccardo Repetto e Willy De Luca

Grazie al Circolo Pescatori Dilettanti Rapallesi la Liguria si è confermata per la seconda volta di seguito al vertice della pesca nazionale nella specialità Traina Costiera, vincendo i campionati assoluti di Ravenna. Dopo il successo nel 2019, è arrivato quest'anno il secondo titolo (nel 2020 non è stato assegnato per la pandemia). All'equipaggio che aveva trionfato nel 2019 (Marco, Matteo e Luca Guidicelli con Romolo Rovegno skipper, questa volta decimi) è succeduto a Marina di Ravenna il team formato da Loris Galvan, Riccardo Repetto e Willy De Luca (con loro anche uno skipper locale, Mirko Finessi). Netta la supremazia dei neo campioni italiani che hanno dominato la prima e la seconda prova.

"Siamo felicissimi per noi e per il nostro circolo - ha spiegato Riccardo Repetto, che è anche il presidente del Circolo - Non facciamo misteri: eravamo partiti per vincere. Ma la realtà è che tanti partecipano, ma solo uno ce la fa. Il nostro segreto? Direi la tattica di pesca di Loris Galvan che ovviamente deve restate segreta. È stato lui a giudarci alla vittoria. Del resto il palmares di Galvan parla chiaramente: è stato sia campione italiano che mondiale".

La piccola squadra ligure ha battuto gli abruzzesi del team Kinetic Sea e la forte squadra di casa del Ravenna Fishing Club. In due giorni l'equipaggio di Rapallo ha conquistato 17.600 punti per un totale di 88 prede mentre i secondi si sono fermati a 13.850 punti e 70 prede. "Ci godiamo questo successo che pone il nostro circolo all'attenzione del panorama nazionale. Siamo una realtà di provincia, ma abbiamo dimostrato di poter fare grandi cose" ha aggiunto Repetto.