Condividi:


Pd, si è dimesso il segretario nazionale Zingaretti

di Antonella Ginocchio

Il dem: “'Mi vergogno che nel Pd da 20 giorni si parli solo di poltrone e primarie”

Il segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, ha annunciato le sue dimissioni 'Mi vergogno che nel Pd da 20 giorni si parli solo di poltrone e primarie. Visto che il bersaglio sono io, per amore dell'Italia e del partito, non mi resta che l'ennesimo atto per sbloccare la situazione. Ora tutti dovranno 
assumersi le proprie responsabilità. Nelle prossime ore scriverò alla presidente del partito per dimettermi formalmente. L'Assemblea Nazionale farà le scelte 
più opportune e utili'. Lo ha scritto il dem in un post su Facebook.
Le dimissioni di Zingaretti aprono ora diversi interrogativi, che vanno oltre il perimetro del partito. Uno su tutti: ci saranno ripercussioni sul governo, del quale
il Pd fa parte?
E si aprono interrogativi anche in Liguria, dove il Pd in occasione delle ultime consultazioni regionali, ha stretto un'allenza con il Movimento 5 Stelle.
E questa alleanza era stata sostenuta propirio da Zingaretti e dal suo vice, l'attuale ministro del lavoro. Ma non tutti all'interno dl Pd ligure avevano apprezzato
l'alleanza giallo rossa