Tags:

sanità ligure Galliera

Pastorino (LeU): ministro Speranza intervenga sui nuovi ospedali, a partire dal Galliera

di Redazione

"La sanità del futuro in Liguria deve avere obiettivi certi, sicuri e rispettosi delle esigenze e delle carenze"

Pastorino (LeU): ministro Speranza intervenga sui nuovi ospedali, a partire dal Galliera

"L'emergenza Coronavirus riconferma la necessità di investire in strutture sanitarie adeguate. Ed è necessario costruire degli ospedali moderni, in grado di rispondere alle esigenze dei cittadini. La situazione impone una riflessione sul tipo di strutture pubbliche, che serviranno nei prossimi mesi e nei prossimi anni. Per questo chiederò al ministro della Salute, Roberto Speranza, di rafforzare l'impegno per una progettualità che tenga conto di requisiti più moderni e in grado di supportare ogni tipo di emergenza". Lo dichiara il deputato genovese di èViva, Luca Pastorino, segretario di presidenza alla Camera per Leu.

"A Genova per esempio - aggiunge Pastorino - è tornata al centro dell'attenzione la costruzione dell'ospedale Galliera. Ecco, in questo caso parliamo di un progetto non certo nuovo, pensato anni fa, e che deve essere profondamente analizzato e verificato alla luce della situazione in cui ci troviamo. L'opera potrà essere realizzata, ma solo sotto il controllo del Ministero della Salute, che deve vigilare e vagliare la sua adeguatezza e anche sui suoi costi. Su questo tema, oltre a interloquire direttamente con il ministro Speranza, presenterò un'interrogazione parlamentare: il sistema sanitario nazionale deve assolutamente occuparsi dei plessi ospedalieri di nuova costruzione, per verificarne i requisiti di efficienza, in ragione anche della pandemia Covid che ha messo tutti a dura prova".

"In Liguria - conclude Pastorino - la questione Galliera riveste un'importanza fondamentale nel contesto sanitario regionale. La sanità del futuro in Liguria deve avere obiettivi certi, sicuri e soprattutto rispettosi delle esigenze e delle carenze, che oggi più che mai sono emerse soprattutto in relazione all'annosa questione del ponente nella città di Genova".