Nuove misure anti Covid 19, atteso per stasera il discorso del premier Conte

di Redazione

In mattinata nuovo vertice tra Governo e Regioni. Si pensa alla chiusura dei bar alle 21, dei ristoranti alle 24 e ad uno stop per le palestre

Dopo i numerosi confronti degli ultimi giorni, il governo sembra ormai deciso ad applicare un'ulteriore stretta per cercare di ridurre la diffusione del contagio, senza però arrivare ad un lockdown totale. Nella serata di domenica è attesa una conferenza stampa del presidente del consiglio Giuseppe Conte, durante la quale potrebbe annunciare le nuove misure.

Rimangono però diversi nodi da sciogliere: il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia haquindi convocato per questa mattina alle 10 un incontro tra Governo, Regioni Anci e Upi per discutere delle nuove misure. Al vertice parteciperanno anche il ministro dell'Università Gaetano Manfredi, il commissario all'emergenza Domenico Arcuri,  il ministro della Salute Roberto Speranza, la ministra della Scuola Lucia Azzolina, la ministra dei Trasporti Paola De Micheli  e il capo della Protezione civile Angelo Borrelli.

Secondo indiscrezioni, si starebbe valutando la chiusura anticipata alle 21 per bar e pub (ma c'è chi chiede di vietare il consumo di alcol in piedi davanti ai locali già alle 18) e alle 24 per i ristoranti, oltre ad uno stop totale per palestre, piscine e sport di contatto praticati a livello dilettantistico. Centri estetici, parrucchieri e barbieri sembrerebbero al momento esclusi da ulteriori strette. 

Per ridurre l'afflusso di utenti nei mezzi pubblici nelle ore di punta, il governo starebbe pensando ad entrate scaglionate nelle scuole (e rimane sul tavolo l'idea di aumentare la didattica a distanza, soprattutto per gli ultimi anni delle superiori) e ad un'ulteriore accelerata sul lavoro da remoto che, come ha suggerito ieri il ministro della salute Speranza, potrebbe arrivare a coinvolgere fino al 75% dei lavoratori.