Condividi:


MusicExpo, le professioni della musica s'incontrano al Porto Antico di Genova

di Marco Innocenti

L'assessore Laura Gaggero: "Dal turismo musicale un'altra grande occasione di promozione per tutto il territorio"

La musica come professione ma anche come veicolo per promuovere l'immagine della nostra città, all'insegna di un turismo musicale che, dopo la pandemia, promette di rappresentare un eccellente veicolo di ripartenza.

"Il turismo musicale può contare molto anche a livello internazionale - spiega l'assessore al marketing territoriale del comune di Genova Laura Gaggero - La qualità delle produzioni che si possono portare a Genova è altissima e la nostra amministrazione lo sa e si sta spendendo in questo senso. Si tratta di proposte che possono aggiungere un fattore all'esperienza turistica in città, anche allungandone la permanenza in certi casi, portando un pubblico di alto livello. Lo scorso anno abbiamo stretto un accordo con la città di Parma, nel segno di una riscoperta di percorsi musicali che si possono attivare fra città diverse: abbiamo Giuseppe Verdi che le sue grandi opere le ha scritte proprio a Genova e abbiamo il nostro Niccolò Paganini che è sepolto invece a Parma. Le grandi e piccole città che sfruttano il turismo musicale hanno grandi ricadute, portando sviluppo all'intero territorio, portando un moltiplicatore anche al di fuori dell'esperienza musicale. E' tutto il territorio che diventa un territorio da scoprire".