Tags:

Il caso capriolo mezzanego

Mezzanego, capriolo investito e abbandonato in strada

di Redazione

L'animale ferito rimasto a bordo strada per tutta la notte, ha gli arti posteriori paralizzati

Mezzanego, capriolo investito e abbandonato in strada

Un giovane capriolo è stato investito sulla strada a Mezzanego. Il fatto è successo nella notte tra domenica e lunedì, chi lo ha investito non ha contattato nessuno abbandonando l'animale ferito. Il capriolo è rimasto per una notte intera al lato della strada morente. La denuncia arriva dall'associazione di volontari Ayusya, che una volta appresa la notizia si è subito mobilitata per prestare le cure all'animale. In questo momento, riferiscono su Facebook, "è ricoverato con la supervisione del dott. Ginocchio in prognosi riservata: appare paralizzato sul posteriore ma non sembrano esserci fratture ossee. Questi dubbi sono dovuti al fatto che sarebbe necessario effettuare una TAC, ma né l'associazione né il Gruppo di recupero fauna selvatica ungulati può permettersi una tale spesa (saranno gradite offerte)."

L'associazione ricorda inoltre: "Nel caso in cui un animale sia stato investito da voi o da altri non tirate dritto: chiamate il 112 e, nel caso non abbiate trovato risposte, provate con noi; non abbiamo la bacchetta magica ma tanta fantasia, buona volontà ed esperienza e, nel caso in cui nessuno di noi potesse raggiungervi, qualcuno telefonicamente vi darà dettagliate istruzioni che, se accolte favorevolmente, potranno risolvere qualcosa (Gruppo recupero fauna selvatica ungulati 0108392361/ 0185301017 Atc ge 2 poi come recuperatore anche Alessandro Fugazzi per la val d'aveto 3475550340; Adriano Solari 3473495308; Donato Paganini 3474519941; Ass.Ayusya Onlus cell. 3491594899; Mario Moggia 3292030143)."