Condividi:


"MaddalenaBox": nel centro storico di Genova, al covid si reagisce così

di Marco Innocenti

Samanta, l'ideatrice: "Avevo voglia di stare con i miei colleghi e di resistere insieme: non è facile ma ce la mettiamo tutta"

Può una piccola scatola contenere l'anima di tutto un quartiere? Alla Maddalena ci hanno provato con le “MaddalenaBox”, veri e propri scrigni dove alcuni dei commercianti del quartiere hanno raccolto le loro proposte offrendo anche la consegna a domicilio. Un'idea che, al di là della sua valenza commerciale, sottolinea ancora una volta come il fare rete e il rimboccarsi le maniche siano una delle poche eredità positive di questo momento difficile di pandemia. 

“Stavo pensando alle mie box regalo che già vendevamo nel primo lockdown – ci racconta Samanta, ideatrice delle MaddalenaBox e titolare, insieme al marito Luca, della Trattoria Da Franca - E l'idea mi è venuta in automatico: avevo voglia, dopo la riapertura, di stare insieme ai miei colleghi che stanno cercando di resistere con noi. Quindi MaddalenaBox è stata una cosa automatica. Ho subito chiamato tutti i miei colleghi e hanno subito aderito tutti. L'idea era proprio quella di resistere insieme perché in questo momento costa tanta fatica ma noi ce la mettiamo tutta. Vogliamo resistere, per essere poi ancora più forti di prima”.

E così ecco unirsi in un'unica box le torte della piccola trattoria con le tisane dell'erborista, il portachiavi personalizzato del negozio di articoli da regalo con il pesto del pasta fresca, la birra artigianale del tapas bar con la copia del Canto di Natale della libreria indipendente.

“Ancora una volta la Maddalena reagisce alle difficoltà con idee e cultura – aggiunge Andrea Piccardo, titolare di “Mielaus” e delApicoltura Piccardo - Per noi è importante collaborare tutti insieme, unendo le nostre attività che non sono solo commerciali ma sono anche presidi del territorio, di resistenza, di cultura e di qualità. La nostra idea è sempre stata e sempre sarà quella di resistere e proporre nuove idee”.