Condividi:


Lo Spezia è finalmente solido ma non basta, Samardzic punisce i liguri al Picco: 0-1

di Alessandro Bacci

I liguri, spinti da uno stadio quasi sold out, sprecano troppo e nel momento migliore vengono puniti dal cinismo dei friulani

Assaporare l'atmosfera della Serie A, sebbene con un anno di ritardo anche a causa della pandemia, non ha prezzo e il Picco ha risposto presente nella sfida tra Spezia e Udinese. Stadio praticamente sold out. Non è bastata la spinta dei tifosi, con i friulani che puniscono le Aquile all'88'. La sfida termina 1-0 per gli ospiti, ma la prestazione della squadra di Thiago Motta è stata solida.

Nei primi venti minuti le due squadre si studiano trovando pochi spazi. La prima occasione spezzina arriva al 32' con Maggiore che tenta un gran tiro dalla distanza terminato fuori. Nel primo tempo l'intensità è buona ma le emozioni poche. Al 13' Pussetto cade in area di rigore, l'arbitro fischia il calcio di rigore per l'Udinese. Il var interviene e cambia la decisione, ammonizione per simulazione per il giocatore bianconero. Il primo tempo termina a reti bianche.

Nella ripresa lo Spezia mostra una nuova vivacità. Thiago Motta inserisce Agudelo e Verde al 60' e la partita prende un'altra direzione. I due attaccanti si trovano a meraviglia e l'occasione più ghiotta capita proprio sui piedi di Daniele Verde smarcato benissimo dopo una triangolazione. L'esterno aquilotto si trova di fronte a Silvestri e tira a botta sicuro, il pallone è centrale e Silvestri si esalta deviando il pallone sopra la traversa. Pochi minuti più tardi ancora Verde va vicinissimo al gol con un diagonale che termina fuori di pochi centimetri. Nel momento migliore Samardzic, appena entrato, punisce lo Spezia inserendosi centralmente e scaricando un destro in porta. 1-0 e padroni di casa incapaci di reagire nei minuti finali. Una doccia gelata per Thiago Motta, in una sfida dove i liguri avrebbero meritato almeno un punto.