Liguria, la regione stanzia un contributo di mille euro per gli ambulanti

di Alessandro Bacci

Benveduti: "Conferma l'impegno nei riguardi del settore, escluso da ogni genere di provvedimento del governo. Stanziati 4,3 milioni a fondo perduto"

"Dopo aver messo in sicurezza le licenze dei nostri ambulanti con il provvedimento che consente a tutti gli operatori di mantenere le autorizzazioni e le concessioni di posteggio fino a fine emergenza Covid, permettendo ai Comuni di non conteggiare le assenze realizzate dagli stessi nei mercati a causa della pandemia, Regione Liguria conferma il proprio impegno nei riguardi del settore, escluso da ogni genere di provvedimento del governo Conte, attivando uno strumento di contribuzione a fondo perduto da circa 4,3 milioni di euro". Lo ha detto, con una nota, l'assessore allo Sviluppo economico e al Commercio di Regione Liguria Andrea Benveduti.

"La particolare gravità della crisi che ha investito questo comparto, già fragile ancor prima della pandemia, ci ha indotto a modificare in via del tutto eccezionale la natura rotativa del fondo strategico - aggiunge l'assessore -, consentendo grazie a questo intervento, di concedere un contributo a fondo perduto di mille euro a ogni ambulante".

Per ottenere il contributo sarà necessario compilare l'apposito modulo nel sistema "Bandi on line" di Filse, a partire dal 15 aprile e fino al 31 maggio 2021, nel quale verrà chiesto di segnalare l'agenzia bancaria e l'Iban presso cui effettuare il ristoro. "A situazioni straordinarie, rispondiamo con misure straordinarie - conclude Benveduti - La procedura sarà il più semplice e veloce possibile. Inoltre, i fondi verranno concessi da subito, man mano che gli operatori compileranno il modulo e senza attendere la scadenza dell'avviso".