Condividi:


Liguria, la Regione potrà coinvolgere i cacciatori per il controllo dei cinghiali

di Alessandro Bacci

Lo prevede un emendamento della Lega, saranno formati e potranno agire anche riuniti in squadre

Per attuare i piani di abbattimento dei cinghiali in Liguria, cui è preposto il personale del Nucleo regionale di vigilanza faunistico-ambientale, la Regione potrà "avvalersi, ove ritenuto utile, anche del supporto di cacciatori appositamente formati, secondo programmi coerenti con le indicazioni dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra)". Lo prevede un emendamento della Lega alle modifiche delle disposizioni collegate alla Legge di stabilità per l'anno finanziario 2021 approvato in Consiglio regionale.

Il documento presentato dal consigliere regionale Alessio Piana (Lega) dà il via libera al coinvolgimento dei cacciatori per il controllo faunistico in Regione. E' prevista la possibilità di avvalersi dei cacciatori, anche riuniti in squadre, con il coinvolgimento operativo degli 'Ambiti territoriali di caccia' e dei 'Comprensori alpini' competenti, per quelle attività di controllo faunistico che si limitano all'impiego di metodi ecologici come l'allontanamento con i cani.