Imperia, con due fucili senza tesserino e porto d'armi: arrestato cacciatore

di Redazione

I carabinieri hanno trovato nell'auto del 33enne anche un chilo e mezzo di cinghiale

Imperia, con due fucili senza tesserino e porto d'armi: arrestato cacciatore

Un bracconiere di 33 anni, di Molini di Triora (Imperia), in alta Valle Argentina, trovato in possesso di due fucili, uno nascosto in auto e un secondo in una sua proprietà, con matricola abrasa, è stato arrestato dai carabinieri forestali per porto e detenzione illegale di armi. L'uomo era stato trovato, in un controllo su documenti e armi al termine di una battuta al cinghiale, in possesso di una carabina Remington nascosta sotto ai sedili posteriori della propria auto, oltre a 245 munizioni, senza avere né il tesserino venatorio e né il porto per il fucile.

La matricola dell'arma non figura nelle banche dati europee. In auto i militari hanno trovato anche un chilo e mezzo di cinghiale. Il giorno seguente i militari hanno perquisito alcune proprietà dell'uomo in Frazione Andagna, rinvenendo un altro fucile di marca ignota e appunto con matricola abrasa. A quel punto è scattato l'arresto.