Condividi:


Lavori autostradali, Toti: "Preoccupati, al più presto tavolo con Mit ed enti locali"

di Redazione

Dal 27 dicembre gratis la A26 tra Ovada e Masone. Il governatore: "Indispensabile ridurre l'impatto dei lavori"

Dopo la notizia dell'apertura, dal 27 dicembre, di circa 20 cantieri autostradali sulle direttrici della A7, A26, A10 e A12 in Liguria che porteranno gravi disagi a tutti i viaggiatori, arriva pronta la risposta della Regione Liguria e del governatore Giovanni Toti: "Ben vengano i controlli e i lavori sulle nostre autostrade ma attendiamo al più presto risposte dal MIT per l'apertura di un tavolo con gli enti locali. Oggi è stata una giornata difficile per il traffico ligure a causa dei cantieri e della viabilità ridotta dalle frane che si sono abbattute sulla nostra regione per il maltempo. Inoltre ci aspettano settimane difficili per lavori e interventi d'urgenza non più procrastinabili sulle barriere fonoassorbenti, ma nonostante le nostre svariate richieste di aiuto al MIT non abbiamo ancora ricevuto nessuna convocazione a un tavolo dedicato alla situazione ligure".

Il commento arriva al termine di una giornata da bollino nero per la A10, a cui si aggiunge l'annunciata chiusura dell'allacciamento A26-A10 in direzione Savona nella notte di martedì 31 dicembre. E si accompagna alla notizia che Aspi ha concesso la gratuità della A26 tra Ovada e Masone dal 28 dicembre, in seguito alla  richiesta avanzata congiuntamente con la lettera del 24 dicembre scorso dai Presidenti di Liguria e Piemonte Toti e Cirio. 

La gratuità entrerà in vigore entro la giornata di domani, fino al ripristino della Sp456 del Turchino, interrotta da una frana al km 73+450. L'orario preciso non è ancora stato comunicato. Da qualche giorno è gratuito anche il tratto Chiavari - Rapallo sempre a causa di una frana che interrompe l’Aurelia tra i due paesi. 
 
"Stiamo costantemente lavorando anche per ridurre l’impatto dei lavori necessari a ripristinare la rete dopo le piogge che hanno danneggiato parti importanti della carreggiata", commenta Toti. "Ribadiamo la necessità di un tavolo immediato tra istituzioni locali, Ministero delle Infrastrutture e Autostrade per gestire al meglio la situazione ed evitare che le nuove limitazioni paralizzino una rete autostradale già provata".
 
NNNN