Landini: "ArcelorMittal ritiri il recesso ma il governo confermi gli accordi presi"

di Marco Innocenti

Il segretario CGIL a Terni per l'assemblea generale del sindacato

Landini: "ArcelorMittal ritiri il recesso ma il governo confermi gli accordi presi"

"E' necessario che Mittal ritiri il recesso perché non ci sono le ragioni che l'hanno portata a mettere in discussione quell'accordo": lo ha detto il segretario della Cgil Maurizio Landini oggi a Terni per l'assemblea generale del sindacato. "Mittal deve essere richiamata da tutti - ha sollecitato Landini - ad applicare e rispettare gli accordi che ha firmato. Dall'altra parte in questa fase il governo deve confermare le scelte che aveva fatto il 3 settembre. Nel nostro paese dal 2015 c'è una norma che accompagna il processo di riorganizzazione di Ilva nel suo risanamento ambientale - ha concluso il segretario della Cgil - è una condizione che il governo deve ripristinare"