La Spezia, denunciato datore di lavoro per violazioni sulla sicurezza

di Tiziana Cairati

Proseguono in Liguria i controlli dell'Ispettorato nazionale del lavoro nell'ambito della campagna '110 in sicurezza' avviata per monitorare i cantieri edili

La Spezia, denunciato datore di lavoro per violazioni sulla sicurezza

Proseguono in Liguria i controlli dell'Ispettorato nazionale del lavoro nell'ambito della campagna '110 in sicurezza' avviata per monitorare i cantieri edili. In un primo accesso, il personale ispettivo dell'Itl della Spezia con i Carabinieri del Nucleo Tutela Lavoro, ha ispezionato un cantiere in un comune della provincia, dove stavano lavorando due aziende risultate prive di un adeguato coordinamento.

Nel corso dell'accertamento è stato esaminato il Piano di sicurezza e coordinamento sul quale non risultavano i dati di una delle due imprese presenti nel cantiere. Nel corso della verifica sono state evidenziate anche alcune irregolarità rispetto alla certificazione verde Covid-19.

In un secondo controllo, effettuato nell'azienda agricola di un altro comune, è emersa l'assenza del Documento di valutazione dei rischi, con conseguente sospensione dell'attività imprenditoriale per gravi violazioni in materia di sicurezza. Infine, durante un controllo in un grosso cantiere edile del capoluogo, gli ispettori hanno ravvisato gravi carenze di sicurezza lungo la facciata di un edificio in ristrutturazione dove erano intenti a lavorare più di dieci operai, due dei quali sprovvisti di green pass.

Per la grave violazione in materia di sicurezza il datore di lavoro è stato deferito all'Autorità Giudiziaria. Il cantiere non è stato sospeso solo perché le maestranze hanno provveduto immediatamente a ripristinare le condizioni di sicurezza, reinstallando il parapetto lungo tutto il fronte dell'impalcato.