Interporto Padova Spa incorpora il Consorzio Zona Industriale di Padova. Firmato atto notarile

di Carlotta Nicoletti

2 min, 1 sec

Si tratta dell’atto conclusivo di un lungo percorso con il quale i soci pubblici di entrambe le società Comune di Padova, Provincia di Padova, Camera di Commercio

Interporto Padova Spa incorpora il Consorzio Zona Industriale di Padova. Firmato atto notarile

 

 E’ stato firmato questa mattina dal presidente di Interporto Padova Luciano Greco e dal Commissario Liquidatore della Zip Gianluca Orru, alla presenza del notaio Amelia Cuomo l’atto che sancisce l’incorporazione per fusione del Consorzio Zona Industriale di Padova in Interporto Padova Spa.

Alla firma dell’atto era presente, invitato dal presidente Luciano Greco, anche l’ex presidente di Interporto Franco Pasqualetti che nei tre anni del proprio mandato ha sviluppato e concluso l’iter amministrativo che ha portato oggi alla formalizzazione della fusione.  Presenti anche il direttore generale Roberto Tosetto, il vicedirettore Paolo Pandolfo e la direttrice amministrativa Chiara Manfreda.

Si tratta dell’atto conclusivo di un lungo percorso con il quale i soci pubblici di entrambe le società Comune di Padova, Provincia di Padova, Camera di Commercio hanno deciso di dare un nuovo assetto, più in linea con la situazione attuale, alla governance della Zona Industriale di Padova.

Si chiude così un capitolo della storia della ZIP iniziata con la sua fondazione nel 1956 per fungere da volano per le imprese del territorio realizzando strutture e servizi adeguati.  La mission di Interporto Padova, che oggi raccoglie il testimone di questa storia unica, è la stessa: valorizzare le attività svolte dalle imprese insediate nella zona industriale, offrendo loro servizi adeguati alle innovazioni del presente e del futuro, con un occhio attento all’ambiente e al sociale.

Il presidente di Interporto Padova Luciano Greco sottolinea: “E’ un momento storico per Interporto  e il Consorzio della Zona Industriale di Padova per il futuro della città e del territorio veneto, e soprattutto per le potenzialità che questa fusione genererà per le scelte strategiche che dovranno essere fatte nei prossimi mesi.   Ci poniamo in continuità con quello che è stato fatto fino ad oggi, ma questa continuità consentirà di fare cose che fino ad oggi non si erano mai viste. Il prossimo piano industriale sarà un momento in cui costruiremo su questa fusione. Un ringraziamento va a chi ha consentito di arrivare fino a questo punto, in particolare mi ha fatto molto piacere la presenza del presidente Franco Pasqualetti, che ho voluto fosse qui oggi nel giorno in cui si suggella il lavoro che lui ha guidato negli scorsi tre anni”.

 

© Telenord Srl
P.IVA e CF: 00945590107
ISC. REA - GE: 229501
Sede Legale: Via XX Settembre 41/3
16121 GENOVA
PEC: contabilita@pec.telenord.it
Capitale sociale: 343.598,42 euro i.v.
pubtelenord@telenord.it
Tel. 010 5532701
Informativa della privacy
Gestisci consenso
Scarica l'App di Telenord
Tutti i diritti riservati, vietata la copia anche parziale dei contenuti