Imperia, ristruttura il suo magazzino invece di lavorare. Dipendente Arpal sospeso per otto mesi

di Redazione

La Finanza lo ha sorpreso impegnato in tante commissioni personali, per giunta con l'auto di servizio. Ora è indagato per peculato, truffa e false attestazioni

Imperia, ristruttura il suo magazzino invece di lavorare. Dipendente Arpal sospeso per otto mesi

 A casa, dall'elettricista, nel cantiere del suo magazzino che stava ristrutturando, invece che al lavoro. Il dipendente Arpal, l'agenzia regionale per la protezione dell'ambiente ligure, assenteista è stato scoperto dalla guardia di finanza di Imperia e sospeso dal lavoro per otto mesi.

L'uomo è indagato per peculato, truffa aggravata e false attestazioni. A fare scattare le indagini della procura è stata la stessa Arpal che aveva notato un comportamento anomalo del funzionario.

Gli investigatori lo hanno pedinato e hanno scoperto che il dipendente fingeva di fare controlli e invece tornava a casa o andava a fare commissioni private usando, tra l'altro, l'auto di servizio. Auto usata anche nei giorni festivi.

Molto spesso, inoltre, andava nel cantiere del suo magazzino che stava ristrutturando. Le fiamme gialle hanno ricostruito numerosi episodi in soli due mesi di appostamenti. Il giudice per le indagini preliminari ha applicato la misura interdittiva della sospensione dal lavoro per otto mesi. Indagini sono ancora in corso per risalire al numero esatto di ore "saltate" dal dipendente pubblico.