Imperia, chiesti 20 anni per ex forestale che nel 2021 uccise la moglie

di Tiziana Cairati

Durante la requisitoria il pm ha illustrato la perizia psichiatrica dell'uomo. La corte d'assise ha rinviato l'udienza al 10 maggio per le repliche e la sentenza

Imperia, chiesti 20 anni per ex forestale che nel 2021 uccise la moglie

Il pm Antonella Politi ha chiesto oggi una pena a 20 anni di reclusione nei confronti di Fulvio Sartori, 81 anni, l'uomo, che il 19 aprile del 2021, a Rocchetta Nervina uccise la moglie, Tina Boero, di 80 anni, e successivamente uccise anche la cagnolina, Luna.

L'accusa ha ritenuto la seminfermità dell'imputato una diminuente prevalente rispetto alle cinque aggravanti contestate: omicidio del coniuge, crudeltà, futili motivi, minorata difesa ed età avanzata (della vittima). Nel corso della requisitoria il pm ha illustrato la perizia psichiatrica dell'assassino dalla quale emerge un uomo depresso, con parziale vizio di mente.

Secondo il perito, l'uomo non avrebbe tollerato la vita coniugale, con una moglie ansiosa, a tratti ipocondriaca, che dipendeva in tutto e per tutto dal marito e che era sempre più esigente.

L'avvocato Roberta Rosso, che assiste Sartori, ha parlato di un gesto di "compassione" sapendo che la moglie era malata e che lui non avrebbe potuto assisterla a lungo, vista l'età avanzata. Dopo l'omicidio, Sartori tentò il suicidio. La corte d'assise ha rinviato l'udienza al 10 maggio per le repliche e la sentenza.