Il Quintetto d'archi dei Berliner Philharmoniker protagonista in Liguria

di Edoardo Cozza

Venerdì doppia esibizione a Cervo, in provincia di Imperia; sabato concerto a Carro, nello spezzino

Il Quintetto d'archi dei Berliner Philharmoniker protagonista in Liguria

Il Quintetto d'archi dei Berliner Philharmoniker ha inaugurato venerdì sera il 58° Festival Internazionale di musica da Camera di Cervo (Imperia), dove la piazzetta dei Corallini, teatro all'aperto fra i più suggestivi in Liguria, era gremita e gli organizzatori avevano previsto due turni di esibizione (ore 20,30 e ore 22,30) nella stessa serata, contando sulla disponibilità dei musicisti: questo ha permesso di garantire il rispetto delle norme anticovid e nello stesso tempo non perdere pubblico.

Il Quintetto (Luiz Felipe Coelho e Romano Tommasini, violini, Wolfgang Talirz, viola, Tatjana Vassiljeva, violoncello e Gunars Upatnieks, contrabbasso) è un complesso formidabile per coesione e affiatamento, ma anche per le qualità tecnico-interpretative individuali. Ora si sposterà da ponente a levante: questa sera sarà nella piazza di Carro (La Spezia) ad aprire il Festival Paganiniano organizzato dalla Società dei Concerti di Spezia.