Il premier Draghi alla Radura della Memoria: "Il loro dolore è il nostro dolore"

di Giorgia Fabiocchi

"Il dolore di quasi quattro anni fa è un dolore che risuona nelle strade della nostra città, ferita, preghiamo con forza perché si giunga presto alla verità"

Il premier Draghi alla Radura della Memoria: "Il loro dolore è il nostro dolore"

L'arcivescovo di Genova, mons. Marco Tasca, ha officiato alla radura della Memoria, il parco simbolo del ricordo delle vittime di ponte Morandi, una messa per non dimenticare quanto accaduto il 14 agosto 2018, alla presenza del presidente del Consiglio Mario Draghi.

"Il dolore di quasi quattro anni fa è un dolore che risuona nelle strade della nostra città, ferita, preghiamo con forza perché si giunga presto alla verità di quanto accaduto, per costruire insieme un futuro sereno. Preghiamo per la nostra città, per la nostra terra" le poche parole di mons. Tasca.

Il premier Mario Draghi ha incontrato in forma riservata i parenti delle vittime, con molto riserbo e molta compostezza, con l'emozione di ricordare ai familiari delle vittime che il Governo non dimenticherà quanto successo. 

Un grande silenzio ha avvolto la Radura della Memoria per tutto il tempo della visita del premier Draghi.

Le istituzioni liguri, con il sindaco di Genova Marco Bucci e il presidente Giovanni Toti, hanno consegnato al presidente del Consiglio Mario Draghi una spilla con il simbolo della città.