"Il gabbiano": sul palco la crisi esistenziale dell'uomo contemporaneo

di Claudio Cabona

Fino al 3 marzo il capolavoro di Čechov sul palco del Teatro della Corte

Dopo il successo di critica e pubblico ottenuto al suo debutto e durante la successiva tournée, "Il gabbiano" di Anton Čechov, prodotto dal Teatro Nazionale di Genova, torna in scena al Teatro della Corte fino a domenica 3 marzo. La regia dello spettacolo è di Marco Sciaccaluga,con protagonisti (in ordine alfabetico) Roberto Alinghieri, Alice Arcuri, Elsa Bossi, Eva Cambiale, Andrea Nicolini, Elisabetta Pozzi, Stefano Santospago, Roberto Serpi, Francesco Sferrazza Papa, Kabir Tavani, Federico Vanni. Per la prima volta in Italia, Il gabbiano viene rappresentato nella versione del 1895, quella precedente alla censura zarista, la cui traduzione è curata da Danilo Macrì. La scena e i costumi sono di Catherine Rankl, le luci di Marco D’Andrea, le musiche di Andrea Nicolini.