Condividi:


Il Bisagno si tinge di verde smeraldo: l'Arpal chiarisce il mistero

di Redazione

"Si tratta solo di fluoriscina, una sostanza innocua usata per rintracciare perdite nelle condutture"

Il Bisagno non sarà certo un ruscello di alta montagna dalle acque limpide e cristalline ma nel vederlo tingersi di verde smeraldo, qualcuno si è preoccupato. E ha allertato le autorità. Nel pomeriggio infatti, all'altezza della Sciorba, alcuni passanti hanno notato che le acque del torrente si tingevano di un colore verde acceso, proprio in corrispondenza dello scarico di una conduttura laterale. 

La segnalazione è così arrivata ad Arpal e i tecnici hanno subito chiarito il mistero: si trattava di Fluoriscina, una sostanza assolutamente innocua che viene disciolta nelle tubature per individuare eventuali perdite nella linea. Nessun problema quindi, tanto che Arpal non ha nemmeno fatto scattare la procedura per il campionamento delle acque. Mistero risolto, insomma.