Il 4 maggio è la Giornata mondiale del gioco del calcio in ricordo del Grande Torino

di Alessandro Bacci

La giornata è stata istituita dalla Fifa, 72 anni fa la tragedia di Superga dove persero la vita 31 persone

Il 4 maggio in tutto il mondo si celebra la giornata del gioco del calcio istituita dalla Fifa per ricordare la tragedia di Superga dove morirono i calciatori del Torino, una squadra che ha fatto la storia del calcio. Nel pomeriggio del 4 maggio 1949 i calciatori, gli allenatori e alcuni giornalisti al seguito della squadra stavano tornando in aereo da una trasferta a Lisbona dove il Torino aveva disputato un'amichevole contro il Benfica. L'aereo verso le 17 si schiantò, probabilmente per il maltempo, contro il muraglione del terrapieno posteriore alla Basilica di Superga, che sorge sulla collina torinese.

I morti furono 31, compreso l'equipaggio dell'aereo. L'incidente cancellò l'intera squadra degli 'invincibili', che stavano per conquistare il loro quinto scudetto consecutivo. Con la tragedia di Superga non scomparve solo il 'Grande Torino' ma anche gran parte della nazionale italiana di cui i giocatori facevano parte. Tra gli altri, il capitano Valentino Mazzola, padre di Sandro. Dunque oggi a 72 anni dalla tragedia, per volontà della Federazione internazionale del calcio, si celebra la giornata mondiale di questo sport, amatissimo in ogni continente.