Iachini lancia la sfida al Genoa: "In casa nostra niente trippa per gatti, possibile tridente offensivo"

di Maria Grazia Barile

Anticipo al Franchi domani alle 18

Iachini lancia la sfida al Genoa: "In casa nostra niente trippa per gatti, possibile tridente offensivo"

Alla vigilia della partita con il Genoa, Beppe Iachini ha fatto il punto della situazione dopo il suo arrivo sulla panchina della Fiorentina al posto di Montella: "Io confido solo sul lavoro, sia sulla fase difensiva che sul possesso palla. Stiamo crescendo, cominciamo a conoscerci. Voglio un calcio che porti a mettere la palla 'nei tre legnetti', come dico io. Nel frattempo voglio lavorare anche sulla mentalità, e i calciatori hanno risposto bene. Quando sono arrivato c'era sfiducia e paura vista la classifica. Abbiamo ribaltato questa situazione in poco tempo, tra virgolette. Però teniamo la testa bassa, ancora non abbiamo fatto niente. Pensiamo una partita per volta con umiltà".

Col Genoa potremmo vedere il tridente Chiesa-Cutrone-Vlahovic?
"Tutti pensano che io da mediano non faccia fare gol ai miei giocatori, ma non è così. Quando ho avuto la macchina giusta ho sempre valorizzato i miei attaccanti. Ricordo Icardi, Belotti, Dybala o Vazquez, tanto per fare qualche nome. Il mio compito è lavorare per inserire al meglio i miei giocatori. A me piace un calcio propositivo, nel quale tutti gli interpreti stiano bene. In passato ho giocato con Dybala-Vazquez-Belotti, questa volta possiamo anche tentare il tridente Chiesa-Cutrone-Vlahovic".

Cosa si aspetta dalla partita di domani?
"Se l'affrontiamo male mentalmente mi incazzo di brutto. Non penso però che la squadra possa sottovalutare un impegno così decisivo. Purtroppo non abbiamo vinto a Bologna, anche se potevamo farlo, contro la SPAL abbiamo preso tre punti contro una squadra che poi ha vinto a Bergamo. Contro l'Atalanta abbiamo vinto in 10 e a Napoli abbiamo fatto benissimo e abbiamo visto poi gli azzurri con la Lazio. Il Genoa ha messo in difficoltà la Roma, ha giocatori importanti e servirà attenzione e determinazione. Vogliamo fare la nostra gara ma in casa nostra non ci deve essere trippa per gatti".