Condividi:


I no-vax contro Toti: dalla "puntura sulla camicia" alla "soluzione fisiologica", l'assurdità sul web

di Alessandro Bacci

Il presidente attaccato dopo aver ricevuto la seconda dose. Presa di mira anche la giovane infermiera. "Vediamo se ha tolto il cappuccio..."

L'assurdità dei no-vax continua a dilagare soprattutto sui social network. Ancora una volta è stato preso di mira il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. Il governatore ha ricevuto la seconda dose eterologa del vaccino anti covid, e completando così il ciclo vaccinale. Il presidente ha testimoniato il momento con una foto al momento dell'inoculazione: "Felice di essermi vaccinato, per la libertà mia e degli altri, per sconfiggere il virus, per tornare a una vita normale. Questa è la risposta migliore a chi oggi continua a negare la scienza, che per fortuna ci ha dato un’arma per combattere il Covid. Usiamola tutti."

In poche ore i profili social di Toti sono stati inondati di commenti carichi di odio e di assurdità. "Pensavo avesse già fatto il richiamo..è parecchio tempo che vediamo questa foto....", "Belin ma ti fai la puntura con il cotone davanti!", "Ma a me sembra fatta sulla camicia,anche se la tipa la copre con le mani,non siamo più tanto stupidi, almeno io è più di un anno e mezzo che rifletto", "C'è sempre un qualcosa che impedisce di vedere bene", "Sì sì seconda dose di soluzione fisiologica". Questi sono solo alcuni delle decine di commenti apparsi online che destano notevole perplessità.

Nel mirino anche la giovane infermiera che ha effettuato la vaccinazione. "Può togliere il dito please ....vogliamo vedere se ha tolto il cappuccio della siringa....non vorremmo che si fosse dimenticata!", "Ma l'infermiera, truccata come le vip televisive, dove sta facendo l'iniezione? Sulla camicia? No, perché sulla spalla proprio non si vede l'ago. Le sembriamo dei lobotomizzati noi, popolo italiano?".
 
Insomma nonostante i dati sui ricoveri che dimostrano scientificamente l'efficacia del vaccino contro il covid, l'ondata di disinformazione e complottismo non sembra fermarsi. Le nuove regole imposte da Mario Draghi sull'utilizzo del green pass sembrano aver scatenato ancora di più l'ira dei no-vax.