Guerra in Ucraina, Putin ordina l'innalzamento dell'allerta nucleare

di Marco Innocenti

"Dai paesi occidentali azioni economiche non amichevoli e dichiarazioni aggressive verso il nostro paese". Confermato intanto il vertice a Gomel in Bielorussia

Guerra in Ucraina, Putin ordina l'innalzamento dell'allerta nucleare

Proprio mentre il mondo intero è in attesa di conoscere gli sviluppi dei possibili negoziati fra Russia e Ucraina a Gomel in Bielorussia, Vladimir Putin alza ancora la temperatura dello scontro. Secondo quanto riportato dalle agenzie, infatti, il presidente russo avrebbe ordinato di innalzare al massimo livello l'allerta del sistema difensivo nucleare del proprio paese.

"I Paesi occidentali non solo stanno prendendo azioni economiche non amichevoli contro il nostro Paese - avrebbe detto Putin - ma i leader dei principali Paesi della Nato stanno facendo dichiarazioni aggressive sul nostro Paese". 

Intanto, come detto, una delegazione diplomatica ucraina è in viaggio per la città di Gomel, nel sud della Bielorussia, dove sta per svolgersi un incontro con una delegazione dei ministeri degli esteri e della difesa inviata da Mosca. A darne per primo notizia è stato il consigliere di Vladimir Putin e capo della delegazione russa Vladimir Medinsky, dopo una telefonata tra il presidente ucraino Zelensky e quello bielorusso Lukashenko. Pochi minuti fa, poi, è arrivata la conferma anche del governo ucraino. 

"Abbiamo convenuto che la delegazione ucraina si sarebbe incontrata con la delegazione russa senza precondizioni al confine ucraino-bielorusso, vicino al fiume Pripyat - scrive in un messaggio su Telegram il presidente ucraino Zelensky - Lukashenko si è assunto la responsabilità di garantire che tutti gli aerei, elicotteri e missili di stanza sul territorio bielorusso rimangano a terra durante il viaggio, i colloqui e il ritorno della delegazione ucraina".