Condividi:


La "Grease-mania" impazza fino al 7 dicembre al Politeama

di Giulia Cassini

Il musical con l'affiatata Compagnia della Rancia

Grease, il musical annoverato tra i grandi classici intramontabili, e l’unico grande spettacolo di Broadway interamente composto su chitarra, si riconferma vera e propria macchina d'applausi facendo riflettere con gioia ed energia trascinante sulle dinamiche relazioni, sul gruppo, sulle varie figure che tutti siamo stati o che abbiamo incontrato nella vita oltre che su quel periodo nodale e formativo, l'adolescenza, con tutte le problematiche del caso. 


Grande affluenza alla prima del 5 dicembre e tanti volti soddisfatti all'uscita, infatti  in Italia, il musical di Jim Jacobs e Warren Casey, prodotto da Compagnia della Rancia con la regia di Saverio Marconi, in più di 20 anni sui palcoscenici di ogni Regione, è un fenomeno che si riconferma e cresce ogni sera, con più di 1.800 repliche per oltre 1.870.000 spettatori a teatro. Una festa travolgente che dal 1997 accende le platee italiane, e ha dato il via alla musical-mania.

I veri protagonisti di Grease sono il rock ‘n’ roll e le atmosfere da fast food, pigiama party, i giubbotti di pelle e le gonne a ruota, il ciuffo alla Elvis e la brillantina: simboli  di una generazione che, portati in scena con ritmo e colore, hanno trasformato lo spettacolo in un fenomeno ineguagliabile. Allo stesso tempo però caratterizzano tutte le generazioni con il bullo, il debole, la ragazza acqua e sapone le cotte, riconducendo gli schemi all'universalità dei sentimenti. 

Grease con la sua colonna sonora elettrizzante da Summer Nights a You're the One That I Want e le coreografie irresistibili, piene di ritmo ed energia, ha fatto innamorare (e ballare) intere generazioni, ed è stato capace di divenire fenomeno pop, sempre più vivo nella nostra estetica quotidiana, con personaggi diventati vere e proprie icone generazionali.

In scena un gruppo coinvolgente, capitanato da Danny Zuko (Simone Sassudelli), il leader dei T-Birds, innamorato di Sandy (Francesca Ciavaglia al suo primo ruolo da protagonista), la ragazza della porta accanto come Sandra Dee e Doris Day, che arriva a Rydell e, per riconquistare Danny dopo un flirt estivo, si trasforma diventando sexy e irresistibile. Insieme a loro, l’esplosivo Kenickie, (Giorgio Camandona) la ribelle e spigolosa Rizzo (Eleonora Lombardo), i T-Birds, le Pink Ladies, gli studenti dell’high school più celebre e un particolarissimo “angelo” (Nick Casciaro).

Tra l'altro Giorgio Camandona è di Genova, classe 1985, e aveva già affrontato con ottimi riscontri il musical Peter Pan di Maurizio Colombi. La sua passione per il teatro lo ha portato ben presto a Milano, dove dal 2008 frequentava l'accademia di musical MTS. Nel 2012 era già protagonista di "E se il piccolo..." col ruolo del Piccolo Principe di Lofaro e regia di Cauduro, e così via, con il nuovo allestimento di Grease già nel 2015/2016 , anno in cui era anche nel cast di "Pinocchio il grande musical"; quindi swing nella nuova versione di "Cabaret" della Compagnia della Rancia, solo per citarne alcuni. Convincenti in generale le caratterizzazioni dei personaggi, ottimo il coinvolgimento dello spazio e il rinnovamento apportato che non fa perdere smalto ai dialoghi e incendia gli animi. Tutte le informazioni online .