Condividi:


Genova, Signorini: "La diga foranea è nel Pnrr: useremo il fondo complementare"

di Edoardo Cozza

Il presidente dell'AdSP Mar Ligure Occidentale precisa che per porti e accessibilità si farà riferimento all'ulteriore finanziamento collaterale al recovery

"La diga foranea nel Piano Nazionale Ripresa e Resilienza c'è": lo assicura il presidente dell'autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini, che spiega come i finanziamenti per porti e accessibilità non siano direttamente nel recovery "ma nei fondi complementari stanziati dal consiglio dei ministri venerdì pomeriggio". Si tratta di una cifra di oltre 3 miliardi di euro che comprenderà, dunque, anche i fondi per l'importante opera per il futuro del porto di Genova.

Signorini ha anche fatto il punto sul comitato di gestione dell'autorità, riunitosi venerdì: "Bilancio tutto sommato positivo, anche in relazione al periodo complicato che abbiamo vissuto con il covid" ha dichiarato.