Genova saluta padre Marco Tasca, folla per il nuovo vescovo della città

di Redazione

Mille persone in piazza della Vittoria per l'ordinazione: "Desidero essere vostro fratello, non solo vostro padre"

Si è tenuta in piazza della Vittoria a Genova la messa con l'Ordinazione Episcopale e l'ingresso in Diocesi del francescano Marco Tasca quale nuovo arcivescovo di Genova.

"Abbiate ancora un po' di pietà... e di pazienza! Ma questo passa il convento". Il neo arcivescovo di Genova, padre Marco Tasca, si è "scusato" con una battuta scherzosa per la durata della cerimonia (circa due ore e mezza). "Desidero essere vostro fratello non solo vostro padre", ha continuato l'arcivescovo nel suo primo discorso ai fedeli genovesi. Padre Tasca era visibilmente commosso durante la cerimonia dell'imposizione delle mani, con la quale Angelo Bagnasco gli ha consegnato ufficialmente la guida della chiesa genovese. "Ci stringiamo attorno al nuovo pastore con  affetto", ha detto il cardinale Bagnasco. Dopo l'eucarestia, padre Tasca è sceso dal palco per benedire le più di mille persone presenti alla messa, salutando con affetto anche tutti i padovani  e veneti che sono arrivati fino a Genova per assistere alla cerimonia.

Insieme a Bagnasco, quali coconsacranti, monsignor Gianfranco Agostino Gardin, vescovo emerito di Treviso e monsignor Gianfranco Girotti, reggente emerito della Penitenzieria Apostolica. Con loro numerosi altri cardinali e vescovi genovesi, liguri e veneti oltre a numerosi francescani.

Numerose anche le autorità civili e militari presenti genovesi e venete, come il sindaco di Genova Marco Bucci (che è salito sul palco per salutare ufficialmente il nuovo arcivescovo)  e il governatore ligure Giovanni Toti.