Genova, quarantenne truffata dall'amichetto conosciuto sui social

di Michele Varì

Ha fatto l'errore di rivelargli il codice della Postepay per fargli noleggiare un'auto

Genova, quarantenne truffata dall'amichetto conosciuto sui social

Ha rivelato  il codice della propria Postepay ad un amichetto conosciuto settimane prima sul social Badoo per permettergli di noleggiare un'auto e si è vista recapitare a casa a suo nome una lunga serie di contravvenzioni per trasgressione del codice della strada prese dall'uomo.

L'incubo di una quarantenne genovese si è interrotto solo grazie dopo una denuncia sporta alla sezione giudiziaria della polizia locale di Genova che è riuscita a ricostruire la vicenda ed evitare che alla donna fossero recapitate altre contravvenzioni.

L'uomo, un trentenne genovese, è stato denunciato per appropriazione indebita.

Non solo: dopo essere stato fermato a guidare ubriaco in giro per l'Italia è rimasto a piedi perchè si è visto sequestrare il veicolo preso a noleggio. Nel giro di poche settimane aveva preso una decina di multe per eccesso di velocità, transiti con il rosso e in aree pedonali di diverse regioni.

La donna ha raccontato di avere conosciuto il trentenne sulla piattaforma Badoo (estranea al raggiro), un sito web dedicato agli incontri: la polizia locale al propostio rinnova l'invito a non rivelare mai i codici e le password delle proprie carte di credito a persone che non siano di assoluta fiducia.