Condividi:


Genova, ospitano un amico a casa e lo picchiano a sangue perché non se ne va: denunciati

di Alessandro Bacci

I tre si sono giustificati dicendo che non lo volevano più ospitare, la vittima è fuggita e si è rifugiata a casa di un vicino

La Polizia di Stato di Genova ha denunciato due tunisini di 28 e 27 anni ed un 21enne egiziano per lesioni personali in concorso. Gli agenti del Commissariato di Cornigliano sono intervenuti in un appartamento di via Coni Zugna per un’aggressione. La vittima, un giovane tunisino, era stato costretto a rifugiarsi nell’appartamento di un vicino poiché i tre amici presso i quali era ospite lo avevano picchiato per futili motivi: aveva semplicemente riportato una lamentela dei condomini per il troppo rumore fatto la sera prima.

Due degli “amici” lo avevano immobilizzato mentre il 28enne lo colpiva con numerosi pugni al viso. Il ragazzo è apparso agli agenti col volto tumefatto e alcune lesioni evidenti agli occhi. I tre si sono giustificati dicendo che non lo volevano più ospitare ma lui non era intenzionato ad andarsene.