Condividi:


Genova, musica ad alto volume nella notte di Natale: agenti presi a 'ombrellate'

di Redazione

Gli operatori della polizia locale hanno denunciato una 51enne in via Jori, in casa anche due persone irregolari sul territorio nazionale

Agenti della polizia locale di Genova presi a ombrellate nella notte di NataleErano le 2:30 del 25 dicembre quando il personale del 5º distretto, quello della Valpolcevera, è intervenuto in via Jori per un reclamo di cittadini che segnalavano musica ad alto volume in un appartamento. Gli agenti, constatato che il chiasso era reale e consistente, hanno suonato al campanello, ma senza successo. Hanno cominciato, così, a bussare con vigore e insistenza alla porta.
 
Dopo qualche minuto, ha finalmente aperto una donna di 51 anni di nazionalità colombiana, regolare sul territorio nazionale. Forse immaginando di trovarsi davanti i vicini con i quali i rapporti sono piuttosto burrascosi, ha affrontato gli agenti con un ombrello. La signora ha colpito il personale con quello, menando diversi colpi, ma è stata "disarmata" senza che riuscisse a fare danni fisici alle "Divise". È stata denunciata per violenza, minacce e resistenza a pubblico ufficiale e sanzionata per la musica ad alto volume.
 
All'interno dell'appartamento c'erano altre due persone: la figlia di 33 anni e un uomo ecuadoriano di 49 anni, entrambi irregolari sul territorio nazionale. I due sono stati accompagnati in questura per l'identificazione e, quindi, denunciati per l'inosservanza alle leggi sull'immigrazione.