Condividi:


Genova, minorenni si sfidano via social per una ragazza "contesa"

di Marco Innocenti

Dopo un primo scontro due mesi fa, alla "vendetta" un 14 enne si è presentato armato di pistola

Si sono sfidati via social per regolare i conti per una ragazza 'contesa'. Nei guai sono finiti tre ragazzini di 14 anni, uno dei quali si è presentato anche armato di pistola, del padre. La vicenda è stata scoperta dai carabinieri di Genova della stazione San Martino. Secondo quanto ricostruito dai militari, due mesi fa due gruppi di minorenni, sedicenni da un lato e quattordicenni dall'altro, si erano scontrati per una ragazza contesa. In quella occasione i più grandi avevano avuto la meglio sui più piccoli costringendoli, dopo averli picchiati, a inginocchiarsi e a umiliarsi.

I quattordicenni avevano a quel punto pianificato una vendetta lanciando la sfida via Instagram e dando appuntamento al sei aprile. I due gruppi si erano fronteggiati e questa volta uno dei più piccoli si è presentato con la pistola. Uno dei sedicenni era stato aggredito e gli era stato strappato un orecchino dal lobo, costringendolo a rifugiarsi dentro un centro commerciale. Dopo quell'episodio i carabinieri hanno setacciato il web trovando un video del quattordicenne con in mano la pistola. Per il padre del giovane, 55 anni, è scattata una denuncia per incauta custodia di armi oltre al sequestro preventivo di altre armi regolarmente tenute.