Genova, l'app SpiaggiaTi va in vacanza: 90mila i download

di Redazione

Dal prossimo weekend gli accessi alle spiagge saranno liberi, ma rimane l'obbligo di 3 metri di distanza tra gli ombrelloni e di 1,5 metri tra le persone

Genova, l'app SpiaggiaTi va in vacanza: 90mila i download

E' stata l'assidua compagna dell'estate 2020 sulle spiagge genovesi, ma ora anche lei va in vacanza: domenica 13 settembre è l'ultimo giorno di operatività di SpiaggiaTi, la app che ha permesso di utilizzare le spiagge libere della città nel rispetto delle norme anti-Covid, fornendo in tempo reale i posti disponibili.

Dal prossimo weekend l'accesso alle spiagge libere non sarà contingentato, anche se il Comune ricorda che permangono le prescrizioni di distanziamento di 3 metri tra gli ombrelloni e di 1,5 metri tra le persone. 

Durante l'estate è stata scaricata da quasi 90mila utenti, fa sapere una nota stampa diffusa dal comune di Genova. Grazie all'applicazione e al lavoro dei volontari e delle associazioni
locali che, insieme a steward messi a disposizione dall'Autorità portuale e dalla Polizia locale, si sono occupati di controllare gli accessi, non si sono registrati particolari problemi nelle settimane estive. Particolarmente importante è stato l'apporto di 45 volontari Anc e 69 volontari civici che si sono impegnati in questi mesi al servizio della cittadinanza.

L'applicazione mostrava una mappa con un segnaposto per ognuna delle spiagge libere. Il segnaposto cambiava colore in base al grado di riempimento di ciascuna spiaggia: verde dallo 0 al 70% del riempimento, giallo dal 71 al 99% e rosso quando la spiaggia era completa. Una 'finestra' riportava il numero di posti ancora non occupati sul totale di quelli disponibili. Inoltre,
condividendo la propria posizione, si poteva cliccare sul pulsante 'come arrivare' per aprire Google Maps e visualizzare in pochi secondi il percorso più breve con cui raggiungere la spiaggia desiderata.