Condividi:


Genova Jeans, Bucci: "Irregolarità? Sarei stato il primo a fare denuncia"

di Alessandro Bacci

Il sindaco: "I conti sono già tutti pubblici, non capisco perché questa manifestazione debba essere trattata diversamente da tutte le altre"

"Non sono mai preoccupato. La procura della corte dei conti e la guardia di finanza stanno facendo il loro lavoro e sono contento che lo facciano, sia come cittadino che come sindaco: è una cosa importante". Lo ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci rispondendo a una domanda sulle notizie relative all'indagine della Corte dei conti sui costi della mostra Genova Jeans.

"Le fatture non sono ancora state fatte ma è importante che ci sia un accertamento preliminare" aggiunge Bucci che in ogni caso sottolinea: "Se non fosse stato tutto in regola, sarei stato il primo a fare denuncia. In questi quattro anni ho fatto tre denunce alle Corte dei Conti, tra Comune e città metropolitana. Voi non lo sapete perché le ho tenute segrete. In genere me ne occupo prima io, prima di fare le denunce". Ancora: "Ho fiducia estrema nella Corte dei conti: è dovere del primo cittadino avere fiducia e utilizzare l'aiuto della Corte dei conti quando si incontrano situazioni difficili. Segnalazioni ne facciamo spessissimo" precisa il primo cittadino.

Per quanto riguarda nello specifico la mostra. "I conti sono già tutti pubblici. Quando ci saranno i pagamenti, ci sarà tutto il resto, come abbiamo fatto con Euroflora e tutte le altre manifestazioni. Non capisco perché questa debba essere trattata diversamente da tutte le altre, forse perché qualcuno non vuole mettersi i jeans".