Condividi:


Genova. In duemila in strada per la Marcia della Pace

di Michele Varì

Successo per la manifestazione promossa da Papa Francesco e Sant'Egidio

Duemila persone hanno marciato oggi per le vie di Genova per La Giornata mondiale per la Pace, una sfilata colorata con bandiere e striscioni con i nomi di 23 dei tanti Paesi dove oggi la pace non c'è, una manifestazione senza palloncini, per rispettare l'ambiente e rispondere dalle istanze ecologiste di Greta Tumberg, come richiesto da Papa Francesco che ha promosso la manifestazione globale.

A Genova e in altre 900 città del mondo la marcia è stata organizzata dalla Comunità di Sant’Egidio. Preceduti dal suono dalla banda di Rivarolo: i manifestanti, cittadini di ogni età e di ogni etnia, hanno marciato da piazza della Nunziata e sino a De Ferrari, partendo da una chiesa, la basilica della Nunziata, per finire nella chiesa del Gesù di piazza Matteotti dove il cardinale Angelo Bagnasco ha officiato la messa.
Nelle riflessioni prima della marcia, dal pulpito della Nunziata, si sono alternati un ragazzo degli scout, padre Francisco, salvadoregno, che ha parlato dei tanti conflitti aperti nelle Americhe, Andrea Chiappori, responsabile di Sant'Egidio di Genova, e il cardinale Angelo Bagnasco, che ha ricordato come la pace sia la meta più elevata, e per questo occorre il massimo impegno per raggiungerla, riportando poi le sue riflessioni sulla grandezza e la bellezza della pace dai messaggi del Papa.