Genova, il consiglio comunale chiude al pubblico. Bertorello: "Scelta di buon senso"

di Marco Innocenti

"Scelta che non ha nulla a che vedere con il fatto che il 18 gennaio si terrà un consiglio monotematico sullo spostamento dei depositi chimici"

Genova, il consiglio comunale chiude al pubblico. Bertorello: "Scelta di buon senso"

Non mi fa piacere che si debba nuovamente chiudere il Consiglio comunale alla presenza del pubblico". Così il presidente dell'assemblea comunale Federico Bertorello, dopo la decisione di chiudere al pubblico le prossime riunioni nella Sala Rossa di Palazzo Tursi. "Penso però che si tratti di una scelta di buon senso - aggiunge Bertorello - fatta per tutelare la salute di tutti: consiglieri comunali, dipendenti del Comune e cittadini, e che non ha nulla a che vedere con il Consiglio monotematico, previsto il 18 gennaio, sullo spostamento dei depositi chimici da Multedo, come afferma la minoranza che in Conferenza Capigruppo ha votato contro, sostenendo che la maggioranza vuole evitare manifestazioni di dissenso in aula".

"Ricordo a chi vuole strumentalizzare politicamente questa decisione - continua Bertorello - che avrei potuto prendere questo provvedimento già il 31 dicembre scorso, ma per una questione di rispetto non lo ho fatto e ho preferito consultare i Capigruppo nella prima seduta utile, ossia quella odierna, scelta condivisa dai colleghi Capigruppo di maggioranza. I contagi per Covid stanno dilagando e la maggior parte degli eventi pubblici in programma in questi giorni vengono cancellati o spostati on line. Anche in Consiglio regionale si sono attuate ulteriori restrizioni. Adesso attendiamo il parere del comitato Covid del Comune per ripristinare, a malincuore e temporaneamente, la sospensione della partecipazione del pubblico”.