Genova, i taxi "invadono" piazza De Ferrari

di Redazione

Presidio dei tassisti genovesi davanti alla Regione Liguria per chiedere supporto. Si pensa a voucher per i clienti, finanziati dai fondi europei

Mercoledì di protesta per i tassisti genovesi, che si sono dati appuntamento con le loro macchine in piazza De Ferrari, davanti alla Regione, per chiedere sostegno in un periodo davvero nero per la categoria. 

"Anche durante il lockdown non ci siamo mai fermati, anche se abbiamo dovuto affrontare un calo delle corse che è arrivato fino al 90%", racconta Valter Centanaro, presidente della Cooperativa Radiotaxi di Genova. "Non abbiamo mai chiesto mance, ma soltanto un sostegno per poter fare il nostro lavoro".

Dopo la manifestazione in piazza De Ferrari, i rappresentanti della categoria hanno incontrato i vertici della Regione. Oltre a confermare i contributi regionali già previsti per la sostituzione delle macchine, la Regione Liguria ha promesso un impegno ulteriore: lidea sarebbe quella di mettere in piedi un sistema di voucher per i clienti, che potranno utilizzarli per pagare le corse.

I dettagli dell'operazione non sono ancora stati definiti, ma si pensa di trovare le somme necessarie (circa due milioni di euro) tra i fondi europei.