Genova, ecco i nomi dei prossimi 40 consiglieri comunali (e di chi resta fuori)

di Marco Innocenti

Se nel PD Vittoria Canessa Cerchi prevarrà su Gianni Crivello, ci saranno 16 donne: 9 nel centrodestra e 7 nel centrosinistra. Tanti gli under 30

Genova, ecco i nomi dei prossimi 40 consiglieri comunali (e di chi resta fuori)

Quaranta consiglieri tra cui i candidati sindaco sconfitti Ariel Dello Strologo e Mattia Crucioli: la nuova composizione dell'aula rossa del Consiglio Comunale di Genova vedrà 24 seggi per la maggioranza. Nove posti per la prima lista civica del sindaco, Vince Genova. Eletti gli assessori uscenti Pietro Piciocchi e Matteo Campora. Dietro di loro Paolo Gozzi, ex Pd, Mauro Avvenente, già presidente di municipio e uno dei candidati di Italia Viva così come Davide Falteri, sindacalista dell'autotrasporto.

Saranno in aula rossa anche Arianna Viscogliosi, ex assessore di Bucci rientrata nella civica dopo un'esperienza in Forza Italia, l'assessore uscente agli affari legali Lorenza Rosso, il coordinatore di Vince Genova Carmelo Cassibba, ed Elena Manara. Tra i primi dei non eletti, Chicco Veroli, già vicepresidente della comunità ebraica genovese proprio insieme ad Ariel Dello Strologo e Tiziana Notarnicola, volto noto soprattutto nel Medio Levante dove ha fatto per cinque anni l'assessore con sei deleghe facendosi apprezzare.

Per la Lista Toti entrano Nicholas Gandolfo, 30enne dipendente Filse, Francesco Maresca, già assessore al Porto, poi Marta Brusoni e Federica Cavalleri. Quattro consiglieri anche per Fdi: il già consigliere delegato alla Protezione Civile Sergio Gambino, insieme ad Alessandra Bianchi, con cui si presentava in ticket poi Valeriano Vacalebre e Franco De Benedictis, già a Tursi.

Tre seggi per la Lega, al primo posto per voti raccolti l'assessore Paola Bordilli, poi Francesca Corso, già consigliera, e Alessio Bevilacqua, consigliere municipale in Valpolcevera. Per Genova Domani, seconda civica di Bucci, strappano il pass Lorenzo Pasi, giovane candidato alla prima esperienza politica, candidato sostenuto da Azione, e Federico Barbieri, ex tesoriere di +Europa. Forza Italia avrà in consiglio ancora l'avvocato Mario Mascia. Per l'Udc entra il dentista Daniele Pin.

Nella minoranza il Partito Democratico conquista 9 dei 14 seggi restanti. In consiglio il ritorno di Cristina Lodi, prima in assoluto per preferenze in questa tornata elettorale (2412), e che potrebbe tornare a reclamare il ruolo da capogruppo, dietro di lei Simone D'Angelo, segretario provinciale, Rita Bruzzone, esponente del partito nel ponente "rosso", i già consiglieri Claudio Villa e Alberto Pandolfo, poi il segretario dei Giovani Democratici Davide Patrone, Monica Russo, già a Tursi durante la giunta Doria e poi la giornalista Donatella Alfonso. Al momento è testa a testa tra Vittoria Canessa Cerchi, in segreteria provinciale, e il candidato sindaco del centrosinistra nel 2017 Gianni Crivello.

Due consiglieri per Genova Civica, la civica di Dello Strologo: Mariajosé Bruccoleri, la farmacista di Sestri Ponente già a Tursi, prima in Italia Viva e poi con la lista Crivello, e la new entry Stefano Amore, dipendente di Ansaldo. Due giovani consiglieri alla lista Europa Verde - Sansa Linea Condivisa: Filippo Bruzzone, già consigliere di municipio a Ponente, e Francesca Ghio, leader dei Fridays for future genovesi. Un unico posto al MoVimento 5 Stelle, entra Luca Pirondini, che era già capogruppo.

Non sono stati eletti alcuni assessori uscenti che si erano ricandidati, Mario Baroni (lista Toti), Barbara Grosso (Vince Genova), Stefano Garassino e Giorgio Viale (Lega), Laura Gaggero (Fdi). Per avere la composizione definitiva del consiglio bisognerà comunque attendere la nomina della giunta: in caso di promozione ad assessore di alcuni consiglieri entreranno i primi dei non eletti.