Genova, dichiarata morte cerebrale del 63enne investito dal treno tra Brignole e Principe

di Marco Innocenti

Era ricoverato da lunedì in gravissime condizioni al San Martino: aveva perso il lavoro come muratore

Genova, dichiarata morte cerebrale del 63enne investito dal treno tra Brignole e Principe

E' stata dichiarata la morte cerebrale per l'uomo di 63 anni urtato lunedì sera da un treno dentro la galleria tra le stazioni Principe e Brignole. L'anziano era stato trasferito in gravissime condizioni all'ospedale San Martino di Genova. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori della polizia ferroviaria l'uomo aveva perso il lavoro come muratore e per la disperazione ha deciso di togliersi la vita.

Si tratta del terzo incidente ferroviario in pochi mesi dentro le gallerie delle stazioni genovesi. La scorsa settimana un anziano medico era stato travolto nel tunnel vicino la stazione di Sturla mentre a dicembre era stato trovato morto il boss Salvatore Di Gangi, fatto scendere dal treno perché senza green pass dove era salito dopo essere stato scarcerato.