Condividi:


Genova, comune e sindacati firmano il "Patto per il lavoro e lo sviluppo"

di Redazione

Un piano d'azione per aiutare la città a superare la crisi dovuta al Covid 19. Il sindaco Bucci: "Genova deve crescere con la mascherina"

"Dobbiamo fare i conti con questa pandemia, ma non si deve scegliere tra morire di fame e morire di Covid 19. Genova deve crescere, anche con la mascherina", ha detto il sindaco Marco Bucci a margine della conferenza stama dedicata alla firma del "Patto per il lavoro e lo sviluppo", un piano d'azione per il rilancio sociale ed economico della città concordato tra il comune di Genova e i sindacati Cgil, Cisl e Uil di Genova. Firmatari del documento, oltre al sindaco,  Igor Magni (Segretario Generale della Camera del Lavoro di Genova), Marco Granara (Segretario Generale Cisl Genova) e Marco Ghini (Segretario Generale Uil Liguria). 

Tra i punti fondamentali su cui impegnarsi per uscire dalle emergenze affrontate da Genova in questi anni, dal crollo del ponte Morandi alla pandemia da coronavirus, spiccano la messa in sicurezza del territorio e gli interventi a sostegno del patrimonio industriale, a partire da una mappatura delle vecchie aree dismesse dalle quali si possano ricavare poli già dotati di infrastrutture. Attenzione particolare anche al porto e alla logistica, colonne portanti dell'economia genovese.