Condividi:


Genova, cocaina e hashish "Maradona" pronta per lo spaccio: arrestati tre pusher

di Redazione

Gli agenti della Mobile li hanno sorpresi in un appartamento in un vicolo del quartiere della Maddalena

Il disegno di un pallone da calcio e la scritta Maradona, forse ad indicare, in maniera simbolica, l’elevata qualità dello stupefacente. È questa l’etichetta con cui erano stati “griffati” alcuni panetti di hashish, sequestrati dalla Polizia di Stato di Genova, all’esito di una perquisizione in un appartamento in zona Maddalena, nel pieno centro storico.

Il 19 dicembre scorso, gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato tre giovani maghrebini, di età compresa tra i 25 e 38 anni, che detenevano in casa circa 600 grammi di hashish e 50 grammi di cocaina, pronti per essere confezionati e immessi in commercio.

Gli agenti, dopo un attento monitoraggio di un appartamento in un vicolo che attraversa via della Maddalena, hanno deciso di effettuare un controllo all’interno, sorprendendo i tre marocchini che avevano allestito una vera e propria centrale di spaccio. La perquisizione, inoltre, ha permesso di rinvenire circa 1700 euro in contanti, dei bilancini e del materiale per il confezionamento della droga. I tre uomini sono stati arrestati con l'accuso di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e associati al carcere di Marassi.

Alla convalida dell’arresto da parte dell’Autorità Giudiziaria ha fatto poi seguito la scarcerazione di uno dei tre soggetti coinvolti, mentre gli altri rimangono presso l’Istituto Penitenziario.