Genova, bloccate in porto 71 tonnellate di rifiuti di plastica

di Alessandro Bacci

Erano dirette in Malesia. Violate le normative in materia, i rifiuti non imbarcati vengono rispediti alle regioni italiane di provenienza

Genova, bloccate in porto 71 tonnellate di rifiuti di plastica

I funzionari dell'Agenzia delle Dogane hanno bloccato nel mese di aprile al terminal Genova Prà 71 tonnellate di materiale plastico esportato irregolarmente verso la Malaysia. Tra queste molte tonnellate di truciolato di plastica derivante da bottiglie di pet sporche e semplicemente macinate senza ulteriori trattamenti. Il rappresentante legale di un'azienda lombarda è stato denunciato per traffico illecito di rifiuti, false attestazioni in dichiarazione doganale ed elusione delle attività di controllo ambientale.

Alcune settimane fa la Divisione sostanze pericolose del Dipartimento dell'Ambiente della Malaysia ha ringraziato i funzionari ADM di Voltri per lo stop all'imbarco di alcuni container contenenti scarti di vecchi router e altre periferiche per computer. Si è così scongiurata la violazione della Convenzione internazionale di Basilea sui movimenti transfrontalieri di rifiuti; la Malaysia, oltre a classificare come pericolosi i rifiuti elettronici sin dal 2005, non essendo un Paese membro dell'OCSE, non può ricevere questo tipo di rottami dall'Europa. I rifiuti non imbarcati vengono rispediti alle regioni italiane di provenienza per il successivo corretto smaltimento con spese a carico delle aziende esportatrici.