Genova, 31enne guineano ribalta 8 motorini e poi sfascia la saletta del San Martino

di Redazione

Prima è stato denunciato dalla Polizia e poi bloccato dalla Polizia Locale mentre sfogava la rabbia contro gli arredi dell'ospedale

Genova, 31enne guineano ribalta 8 motorini e poi sfascia la saletta del San Martino

Gli agenti del reparto Pronto intervento della Polizia Locale di genova sono dovuti intervenire presso il pronto soccorso dell'ospedale San Martino, dove un 31enne pluripregiudicato dava in escandescenze e, con violenza, stava danneggiando gli arredi. L'uomo, un cittadino guineano pluripregiudicato, era stato portato al San Martino dalla Polizia di Stato che lo aveva denunciato per il danneggiamento di 8 ciclomotori posteggiati in corso Italia e quindi lo aveva prelevato dalla ringhiera su cui era in bilico e dalla quale rischiava di cadere nel sottostante scogliera.

Mentre si trovava in una saletta del pronto soccorso, l'uomo ha iniziato ad avventarsi contro gli arredi, facendo volare sedie e rompendo tutto quello che gli capitava sottomano. Gli agenti del pronto intervento, specializzati in Tso, sono dovuti intervenire per fermarne la furia e impedire che facesse male a sé stesso e ad altre persone.

La sera precedente, lo stesso reparto di Polizia Locale, insieme ai colleghi del reparto Sicurezza Urbana e a quelli del servizio serale territoriale, sono intervenuti per un diverbio tra due donne in piazza Caricamento. Dopo che erano state separate, una delle due, che ha rifiutato di declinare le generalità e continuava a dare in escandescenze, è stata portata nella sede di piazza Ortiz per l'identificazione. È stato, poi, necessario trasportarla all'ospedale Villa Scassi dove è stata sottoposta a trattamento sanitario obbligatorio.