Condividi:


Genoa, tutto in 90 minuti: i rossoblu padroni del proprio destino

di Alessandro Bacci

Il Verona non regalerà nulla, il Lecce costretto a vincere con il Parma per sperare. Criscito e compagni non possono fallire

Tutto, ancora una volta, in 90 minuti. Il Genoa si prepara ad affrontare una sfida in cui in palio c'è l'intera stagione e soprattutto il futuro. Inutile e dannoso fare calcoli. In caso di vittoria contro il Verona i rossoblu sarebbero salvi in qualsiasi caso. Questo è l'aspetto più importante, il Genoa è ancora padrone del proprio destino. Per provare a sperare il Lecce dovrà per forza vincere in casa contro il Parma e osservare il risultato di Genova.

Davide Nicola dovrà riproporre il suo Genoa, quello grintoso e convinto osservato nel derby. Ieri il presidente Preziosi ha raggiunto il Signorini di Pegli per caricare la squadra. Questa sfida ha un'importanza cruciale per il destino della società. Alle 20.45 le emozioni saranno molto simili a quelle di FIrenze di oltre un anno fa, dove i rossoblu agguantarono la salvezza nei minuti finali dell'ultima partita di Serie A. Insomma, anche stasera non sarà una sfida adatta ai deboli di cuore. 

Ivan Juric ha affermato più volte in questi giorni: "I sospetti mi fanno schifo, noi andiamo là per giocarcela sino alla fine". Schietto, durissimo come al solito. E chissà con quali emozioni anche l'ex rossoblu affronterà la sfida contro il suo passato. Il tecnico semra intenzionato a schierare tre ex di giornata in campo: Gunter, Lazovic e soprattutto Miguel Veloso legato al Genoa non solo dai colori ma con un legame di parentela con il presidente Preziosi. Intrecci che rendono questa sfida ancora più ricca di attesa. 

Davide Nicola recupera Sanabria e il paraguaiano potrebbe scendere subito in campo da titolare. Il tecnico sembra intenzionato a riproporre un 3-5-2, ma l'alternativa 4-4-2 resta sempre valida. L'esperienza di giocatori come Perin, Pandev, Criscito e Masiello potrebbe essere un fattore importante in una sfida ricca di emozioni e paura. Di seguito la probabile formazione rossoblu per l'ultimo atto di questa stagione:

GENOA (3-5-2): Perin - Masiello - Romero - Biraschi - Criscito - Behrami - Schone - Lerager - Ankersen - Pandev - Sanabria