Genoa, rigore negato a Zappacosta: "Una botta da dietro, mi ha preso in pieno"

di Maria Grazia Barile

La formazione rossoblù ha avuto un solo rigore a favore contro lo Spezia ed è ultima nella speciale classifica

Genoa, rigore negato a Zappacosta: "Una botta da dietro, mi ha preso in pieno"

Il Genoa e i calci di rigore a favore: un rapporto difficile o forse mai nato. La formazione rossoblù è ultima nella speciale classifica con un solo penalty ottenuto contro lo Spezia e con la Fiorentina può lamentare un'altra mancata concessione. L'episodio contestato è avvenuto in pieno recupero, al 92': Eysseric ferma Zappacosta in area con una botta da dietro ma Maresca lascia proseguire e il Var non interviene.

Ballardini commenta: “Se un mio giocatore fa un intervento così, io per tutta la settimana gli dico di non farlo più perchè il rischio è grande“.

Zappacosta, protagonista dell'episodio, non ha dubbi: "Non amo fare polemiche o tuffarmi, ho sentito la botta da dietro, poi non so, possiamo sbagliare tutti ma c'erano gli estremi per il rigore perchè il difensore mi ha preso in pieno".