Genoa, Blasquez: "Stadio? Dobbiamo lavorare con la Sampdoria per la migliore soluzione"

di Alessandro Bacci

"Le strutture e gli standard sono bassi, questo limita fortemente i ricavi delle partite. La Serie A ha ampi margini di guadagno"

Genoa, Blasquez: "Stadio? Dobbiamo lavorare con la Sampdoria per la migliore soluzione"

Andreas Blazquez, partner di 777, nonostante il momento delicato del Genoa sul campo, torna a parlare. Lo fa attraverso il sito Off the Pitch, ritornando sulle motivazione che hanno spinto il fondo americano ad acquisire la società rossoblu: "Dopo il Siviglia stavamo considerando investimenti in altre competizioni. Crediamo che la Serie A abbia il più ampio margine di guadagno su tutti gli altri campionati top in Europa. Genova è una grande città, il Genoa ha una grande tifoseria ed è la squadra più antica d’Italia. Per noi si tratta della migliore occasione per creare un progetto a lungo termine". 

Tra i tanti temi trattati anche quello prioritario dello stadio: "Il fatto che la maggior parte dei club non possegga il proprio stadio è una debolezza strategica del calcio italiano. Le strutture e gli standard sono bassi, con molti che non ricevono aggiornamenti significativi da Italia ’90. Questo limita fortemente i ricavi delle partite, che sono in ritardo rispetto alle altre 5 grandi leghe. Per esempio, i ricavi da gare del Genoa per l’ultima stagione pre-Covid erano circa un quinto dei club di Premier League nella stessa posizione di classifica, e un sesto del suo equivalente tedesco. Il calcio italiano è rimasto indietro rispetto ai rivali in tutti i cinque grandi campionati sulle metriche chiave. I club in Premiership e anche alcuni club in Spagna hanno sviluppato queste nuove strutture multiuso all’avanguardia. Il Wanda è fantastico, Bilbao ha uno stadio incredibile, quindi vogliamo sicuramente dedicare risorse significative. Dobbiamo lavorare con la Sampdoria sulla migliore soluzione possibile in modo che tutti possano ottenere ciò di cui hanno bisogno dallo stadio".