Condividi:


Genoa, Ballardini oltre ogni aspettativa: in un mese ha trasformato il Grifone

di Alessandro Bacci

Il tecnico viaggia a una media di 1,83 punti a partita, terza sfida consecutiva senza subire reti. I rossoblù ritrovano ordine e solidità

Terza partita consecutiva senza subire gol e 18 punti in classifica. La cura Ballardini sembra funzionare per il Genoa. La vittoria con il Cagliari, diretta concorrente per la rincorsa alla salvezza, si è rivelata fondamentale per guardare al futuro con maggiore ottimismo. Pensare di chiudere il girone di andata a quota 18 sembrava pura utopia circa un mese fa, quando Davide Ballardini è tornato sulla panchina rossoblu per risollevare il Grifone in piena crisi con soli sette punti in classifica. Da quel momento il Genoa ha raccolto tre vittorie, due pareggi e una sconfitta in sei partite. Il tecnico romagnolo sta avanzando a una media di 1,83 punti a partita, un risultato inimmaginabile. 

Il tecnico ancora una volta è riuscito a portare ordine e solidità a una squadra che sembrava smarrita. Giocatori come Destro, Radovanovic e Perin sembrano rinati. Ballardini dopo la vittoria con il Cagliari non ha voluto condividere il suo segreto: "Non lo so, siamo arrivati e abbiamo cercato di metterci tutto quello che sappiamo. Il nostro quotidiano, le idee, la nostra sensibilità, l'attenzione. Ciò che fanno tutti gli allenatori, quello che è il nostro bagaglio umano e tecnico, niente di più...".

Sembra quasi che Davide Ballardini sia un allenatore fatto su misura per il Genoa. In pochi allenamenti la squadra è apparsa trasformata, nel carattere e nel gioco. La strada verso la salvezza è ancora lunghissima, i 18 punti e le ultime prestazioni possono far ben sperare ma per la quota salvezza la distanza è ancora elevata. passo dopo passo il Genoa e Ballardini inseguono l'impresa.