Fondazione Cif, l'arcivescovo Marco tasca inaugura il nuovo anno accademico

di Marco Innocenti

Cira 200 i giovani coinvolti nei corsi di formazione professionale e nei percorsi di inclusione socio-lavorativa per le fasce deboli.

Fondazione Cif, l'arcivescovo Marco tasca inaugura il nuovo anno accademico

Alla presenza dell’Arcivescovo di Genova, Monsignor Marco Tasca, si è aperto oggi l’anno scolastico e formativo 2021/22 della Fondazione CIF, ente di formazione accreditato da Regione Liguria che offre percorsi di formazione professionale e specializzazione per giovani, disoccupati e fasce deboli. Nella sede di Via Borzoli, Monsignor Tasca ha portato la sua benedizione e incontrato docenti, educatori e i circa 200 ragazzi allievi dei corsi triennali di ristorazione e logistica e dei percorsi riservati a giovani disabili. Nei prossimi mesi, saranno inoltre attivatiulterioricorsi di formazione professionaleper l’inserimento lavorativo dei giovani, attività di aggiornamento e riqualificazione per lavoratori occupati, corsi di qualifica e specializzazione per disoccupati e inoccupati, epercorsi formativi per le aziende.

“All’inizio di questo anno formativo, che arriva dopo un periodo particolarmente faticoso soprattutto per i più giovani, ho voluto venire a incontrare di persona questi ragazzi, nel giorno della ripartenza, per augurare loro buon cammino – ha commentato Monsignor Marco Tasca, Arcivescovo di Genova – Perché impegnarsi a costruire il proprio futuro e prepararsi a fare con passione il proprio lavoro vale sempre la pena”.

“In un momento storico così complesso e delicato, è più importante che mai affiancare i più giovani con progetti educativi e formativi completi, non solo trasmettendo loro conoscenze e competenze professionali per inserirsi proficuamente nel mondo del lavoro, ma anche contribuendo alla loro crescita globale, personale e relazionale – ha commentato Giacomo Costa Ardissone, presidente di Fondazione CIF. – Alla presenza di Sua Eccellenza Monsignor Tasca, voglio quindi oggi confermare con forza l’impegno della nostra Fondazione al fianco delle giovani generazioni e delle categorie più fragili. Per loro vogliamo continuare ad essere punto di riferimento e baluardo nell’ambito della formazione e dell’avvio al lavoro, con attenzione particolare a settori strategici per la Liguria, quali lo shipping e la ristorazione, proseguendo nella virtuosa collaborazione con Istituzioni locali, le aziende e le realtà del territorio”.

Ogni anno, mediamente, frequentano la Fondazione CIF circa 500 studenti. Sono oltre 250 i docenti: un nucleo stabile di esperti che lavora in sinergia con una rete di collaboratori, consulenti e professionisti altamente qualificati. 150 le aziende con cui nel tempo sono state attivate collaborazioni, finalizzate all’inserimento lavorativo dei ragazzi. Gli esiti occupazionali sono estremamente positivi: trovano lavoro tra l’85 e il 95% dei giovani che concludono i percorsi di studio.