Fiumara "pop", a vent'anni dall'apertura l'omaggio storico con le immagini della Fototeca di Fondazione Ansaldo

di Redazione

Grazie alla collaborazione con Fondazione Ansaldo e al contributo di Andrea Facco, artista locale che ha rivisitato alcune fotografie storiche

Fiumara "pop", a vent'anni dall'apertura l'omaggio storico con le immagini della Fototeca di Fondazione Ansaldo

Sono passati 20 anni da quando Fiumara, il primo Centro Commerciale di Genova, apriva le sue porte ai cittadini. Un momento importante per quello che, allora, era stato definito fra i più innovativi progetti di riqualificazione urbana in Europa: Fiumara nasce nell’area dell’ex sito industriale Ansaldo che ha caratterizzato lo sviluppo della città e della sua economia fin dalla metà del XIX secolo. Proprio per questa occasione la Direzione del Centro Commerciale e Divertimenti ha voluto rafforzare il legame con il territorio attraverso un progetto di forte valore storico e, al contempo, di attenzione all’innovazione.

Sono state selezionate alcune fotografie storiche provenienti dall’archivio Ansaldo, uno tra gli oltre 100 custoditi da Fondazione Ansaldo, che, riprodotte in formato gigante e reinterpretate in stile “pop”, sono state poste in alcune aree della galleria. Un omaggio al passato di questi spazi, agli anni in cui le fabbriche Ansaldo erano il cuore industriale di Genova e dell’Italia, e un modo per diffondere la conoscenza della nostra storia comune attraverso linguaggi nuovi e alternativi.

Il Direttore di Fiumara Salvatore Cezza commenta così l’iniziativa: “A 20 anni dall’inaugurazione del centro commerciale vogliamo festeggiare questa ricorrenza celebrando le nostre origini con uno sguardo rivolto al futuro: una visione “pop” che da sempre caratterizza il nostro impegno quotidiano, essere vicini ai nostri clienti interpretando i bisogni e le tendenze”. E aggiunge: “Ringraziamo la Fondazione Ansaldo che ha accolto con entusiasmo il nostro progetto, condividendo la volontà di raccontare alle nuove generazioni la storia di Fiumara e di mantenere aperto il legame con il nostro territorio”.

 “L’iniziativa del Centro Commerciale Fiumara ci ha davvero gratificato offrendoci l’opportunità di raccontare la memoria di un territorio” – dichiara Lorenzo Fiori, direttore di Fondazione Ansaldo“in particolare dell’area dove sorge il Centro Commerciale che è stata a suo tempo protagonista di gran parte dello sviluppo industriale nazionale, di molte innovazioni e conquiste e di altrettante trasformazioni avvenute nel mondo dell’impresa e del lavoro. La reinterpretazione delle fotografie storiche è a suo modo significativa di quanto la memoria disvelata in chiave “pop” possa essere rivisitata in una prospettiva senza tempo, dove la persona e il lavoro rimangono sempre centrali nello sviluppo sociale, economico e urbanistico.”  

“Fondazione Ansaldo da molti anni è impegnata nella digitalizzazione del proprio patrimonio archivistico, nella convinzione che i nuovi strumenti tecnologici siano fondamentali per la comunicazione della cultura d’impresa e per la valorizzazione dei documenti stessi.”

In quest’ottica a completare l’installazione delle gigantografie vi è un percorso interno al Centro Commerciale: una vera e propria digital experience con totem che, attraverso la scansione di un QRcode, mostrano una gallery fotografica con diverse vedute di Fiumara nella storia e consentono di aprire una “finestra” da posizionare in alcuni punti dello spazio circostante da cui sarà possibile confrontate la galleria attuale della Fiumara con quella storica dello stabilimento Ansaldo.

“Coniugare antico e moderno in queste immagini è stato indubbiamente stimolante”- dichiara Andrea Facco, artista genovese – “è stato necessario lavorare con un approccio che non snaturasse le immagini d'epoca fornendo il giusto approccio "pop" più moderno con un fotoritocco che non fosse la classica ricolorazione delle foto d'epoca. La scelta dei colori si è quindi basata sul voler esaltare alcuni elementi specifici nelle scene quali figure umane e alcuni macchinari e fornendo sfumature di colore che esaltassero l'antica struttura architettonica della Fiumara per consentire a facilitare un confronto visivo tra il passato e il moderno.”

L’iniziativa offre a tutti la possibilità di sostenere Fondazione Ansaldo nella sua preziosa opera di riscoperta e di tutela della memoria storica, acquistando i gadget personalizzati (mug, notes, telo mare, shopping bag) e gli NFT a edizione limitata in vendita su FiumaraApp – la nuova app gratuita di Fiumara. Gli NFT - Non Fungible Token, sono beni digitali che le persone possono acquistare e vendere tramite la blockchain, dove ne viene registrata anche la proprietà. Il bene “token” è unico e non può essere sostituito con un altro anche identico. Fiumara sarà il primo centro commerciale in Italia coinvolto in un progetto di NFT.