Filobus a Genova, il sindaco Bucci: "Insensato rinunciare ad un investimento"

di Redazione

Durante il consiglio comunale del 23 giugno il sindaco risponde alle opposizioni sulla sostenibilità del progetto

Discussione accesa durante il Consiglio comunale del 23 giugno sul tema "Progetto Filobus", il piano per la mobilità cittadina pensato dal Comune che dovrebbe essere finanziato dal ministero dei Trasporti e le Infrastrutture per un costo complessivo di 450 milioni di euro

Negli scorsi giorni il Partito Democratico aveva indirizzato al sindaco Bucci una lettera, con il Mit in copia, nella quale si metteva in dubbio l'opportunità di puntare sul trasporto su gomma e si contestava alla giunta di non aver tenuto conto della mobilità extraurbana. Al ministero era arrivato anche un dossier in cui si chiedeva di bocciare il progetto, firmato da diverse associazioni ambientaliste genovesi che contestavano la sostenibilità ambientale del piano.

"Mi stupisce l'opposizione al progetto, ne stiamo discutendo da tempo. Peraltro, il Puns (Piano urbano della mobilità sostenibile) è stato approvato dalla città metropopolitana", ha detto il sindaco durante il consiglio. "Vogliamo un trasporto completamente elettrico nella nostra città, è un progetto di sistema che non si limita ai tram". 

Per quanto riguarda la mobilità extraurbana, Bucci ha citato il piano "Sky Tram", la monorotaia sopraelevata pensata per migliorare i collegamenti con la Val Bisagno: "Lo abbiamo pensato così perché il tram tradizionale in quella zona non sarebbe sostenibile economicamente".  

"Spingere per rinunciare ad un investimento nella nostra città non mi sembra un modo corretto di comportarsi", ha concluso Bucci.